giornaleconfidenziale

Quotidiano italiano

POLITICA

il simbolo della tragedia sanitaria nazionale – Libero Quotidiano



Si chiamava Ines Frassinetti, aveva 14 anni, ed è la vittima-simbolo del dramma coronavirus italiano. Non è morta di Covid, ma perché l’emergenza sanitaria in atto le ha impedito di sottoporsi al trapianto di cuore e polmoni., danneggiati a causa della sindrome di Vacterl di cui soffriva da anni. Come ricorda Huffington Post, ci sono 222 bambini nelle stesse condizioni della ragazzina di Massignano (Ascolti Piceno), spirata il 29 ottobre scorso al Bambino Gesù di Roma. 

 

 

“La sua voglia di vivere era immensa, non si fermava mai – l’ha ricordata la mamma -. Durante i tanti ricoveri in ospedale passavano da lei perché si alzava col sorriso e faceva ciò che doveva col sorriso. Dicevano entrando nella sua stanza che c’era sempre il sole”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *